L’isola che c’è

Dal 2013 Luminanda è coinvolta attivamente nella più importante fiera provinciale delle economie solidali (www.lisolachece.org). Ogni anno creiamo un allestimento differente che invita il pubblico ad esplorare le aree tematiche e gli stand e realizziamo un’installazione artistica che coinvolge i visitatori attraverso narrazioni, laboratori esperienziali e momenti di incontro.

“I love Blu” 2013 è stata un’azione di Urban Knitting all’isola che c’è per portare al centro il tema dell’acqua e della salvaguardia ambientale attraverso un’installazione che ha ricoperto di stoffe e di manufatti a maglia un albero di 8 metri, rivestito al centro del parco. Un intervento d’arte partecipata grazie alla quale le persone sono state invitate  a produrre un proprio “pezzo” a maglia da unire a tanti altri.

“Visionari” 2014 lo Stand di Luminanda è stato allestito con occhiali sospesi, cornici, stoffe e oggetti di recupero leggeri per creare uno spazio in cui le persone potessero indossare degli occhiali, guardare come protagonisti di opere d’arte attraverso i quadri  per avere uno sguardo nuovo e una visione differente della realtà.

“Io Farò il Possibile” [2015] L’albero è diventato un simbolo di luce e porto sicuro per portare l’attenzione sul tema degli sbarchi dei migranti e per dare un segnale di speranza. Alternando strisce rosse e bianche di stoffa, disposte orizzontalmente,  abbiamo trasformato l’albero in un faro. Su ogni ramo è stata agganciata una barchetta di carta in cui è stata scritta un nome od un sogno, realizzata in collaborazione con un gruppo di migranti e coi i partecipanti dell’isola.

“Famiglie Arcobaleno” [2016] L’albero è stato ricoperto con stoffe dai colori sgargianti per manifestare l’allegria e la diversità nell’essere famiglia. Dai rami sono stati sospesi anche dei libri per bambini e adulti su questo tema.

“Pensieri Trasparenti” [2017] All’interno dello spazio di Luminanda è stato creato un allestimento utilizzando plastica di scarto industriale e recuperi di campagne pubblicitarie, recuperati in collaborazione con ReMida. Materiali trasparenti e plexiglass hanno aiutato a creare un racconto poetico sul tema della visione della trasparenza, un invito all’innocenza e allo sguardo sgombro di giudizio sul mondo.

 “Un tè con Alice” [2018]. Durante la fiera è stato ricreato l’ambiente magico e pazzo del Cappellaio Matto in Alice nel paese delle Meraviglie. Sono state realizzate delle performance collettive con i personaggi della storia, con trampolieri, giocolieri e tutte le persone del pubblico che hanno partecipato ad “Un Buon Non Compleanno” di Alice e i suoi amici. Una tovaglia verticale ha ricoperto un albero con tazzine di porcellana, teiere fiori e abbiamo creato una sala da té sospesa tra i rami.

“Over the Rainbow” [2019] Artistiche mongolfiere provenienti dal lontano mondo del Mago di Oz sono atterrate all’interno del parco di Villaguardia. Anche durante questa edizione sono state realizzate delle performance collettive per coinvolgere il pubblico, renderlo protagonista e invitarlo a conoscere la storia di Dorothy e dei suoi amici. Attori e giocolieri hanno accompagnato le persone in un viaggio esplorativo oltre un’arcobaleno di stoffe colorate.

X