Ettore Antonini, Manuela Adreani & il Mago di Oz

Ettore Antonini, Manuela Adreani & il Mago di Oz

Dal 29 febbraio il Chiostrino diventa una stazione spaziale che conquista Oz.
Torna l’apripista Ettore Antonini a raccontare un classico della letteratura dell’infazia: il viaggio di Dorothy nello stratosferico mondo di Oz.
Per riuscire in questa impresa avremo le arti di un’importante illustratrice italiana, Manuela Adreani.
Acquerello e pittura digitale avvolgeranno gli spazi del Chiostrino trasformandolo nella città di Smeraldo grazie anche alla collaborazione con la scuola superiore Startingwork, di OLO CreativeFarmMuseo del Cavallo Giocattolo, ReMida Varese e BBTè.

Un’esperienza multisensoriale in cui i bambini saranno accompagnati da Dorothy al Chiostrino Artificio, trasformato per l’occasione nel meraviglioso regno del racconto di Lyman Frank Baum, insieme allo spaventapasseri, al boscaiolo di latta e al leone fifone.

Scopri il progetto didattico legato alla mostra

[bordered_divider]

Manuela Adreani

Manuela Adreani nasce a Roma, ma attualmente vive a Torino.

Dopo la specializzazione in Illustrazione lavora come graphic designer alla BluTech, società di sviluppo siti internet. Decide di lasciare il lavoro per un fare un’esperienza di un anno all’estero e al rientro vince un Master in Animazione allo Ied (Istituto Europeo del Design) di Torino.

Finito il master trova lavoro presso lo studio di animazione Lastrego e Testa che produce serie tv animate per la Rai radio televisione italiana, tra i vari titoli Le avventure di Aladino, Amita nella giungla e La Creazione tratto dal libro scritto da Carlo Fruttero e illustrato da Cristina Lastrego.

Nel 2011 inizia la carriera da illustratrice collaborando con le case editrici Benchmark di New York e la Scholastic India.

Nel 2012 inizia poi una lunga collaborazione con la casa editrice White Star Kids, tra i vari titoli Pinocchio, Alice nel Paese delle meraviglie, Il Mago di Oz, Il Piccolo Principe, la Bibbia e molti altri.

Illustra anche la storia del piccolo Etabo, dal titolo The wooden camel, per la casa editrice londinese Lantana, specializzata in libri che facciano conoscere le diverse culture del mondo, e illustra anche la delicata storia di Hugo, the boy with the curious mark, per la Red Paper Kite di Perth, Australia.

Collabora inoltre anche con  Mondadori e Rizzoli.

 

Ettore Antonini

Ettore Antonini esplora il tema del viaggio di Dorothy attraverso la tecnica dell’acquerello. Per l’occasione saranno in mostra le illustrazioni originali realizzate per una nuova edizione de ”Il Mago di Oz” di Lyman Frank Baum.

L’artista venegonese così dice della sua arte:
“L’Arte è uomo e l’uomo è comunicazione. La mia Dorothy lo sa bene e ammiccando spinge chi la osserva ad andare oltre il tangibile e lo scontato, utilizzando per questo allestimento, anche il linguaggio digitale.
L’Arte non ha bisogno di celarsi dietro ad un alone di irraggiungibilità ma invece è in costante ricerca di un linguaggio nuovo e chiaro che permetta un dialogo con chi ne prende parte.”

X