Frammenti 2

Frammenti giunge al suo secondo appuntamento, dopo la calorosa accoglienza dello scorso gennaio 2019. La rassegna a cura di Dario Luzzani vuole, ancora una volta, presentare alcune delle proposte più interessanti del panorama artistico comasco e non, in una contaminazione di immagini e suggestioni. Come nella precedente edizione non sarà presentata una mostra tematica, ma si cercherà di raccontare il personale percorso di ogni artista, sia esso attraverso la pittura, fotografia, video o scultura.

Un parterre di artisti ampliato, con linguaggi espressivi che spaziano dalla pittura alla fotografia, dalla street art alle video installazioni. Gli artisti coinvolti sono: Martino Bizzanelli, Roberto Clerici, Silvio Curti, Chiara Gaffuri, Luca Gandola, Martina Legovic, Dario Luzzani, Massimiliano Mazza, Leonardo Moroni, Riccardo Pontiggia e Giovanni Pusterla.  Un appuntamento che vuole, ancora una volta, avvicinare la città di Como portando un percorso culturale e visivo di qualità, che sappia dialogare e creare nuovi spunti di riflessioni. Se nella scorsa edizione la volontà era: “anche noi lavoriamo qui, ci siamo…“, quest’anno si aggiunge un ulteriore tassello: “…e siamo in tanti”.

Ancora una volta il filo rosso che lega i lavori degli artisti è la volontà di partecipare attivamente alla scena artistica della propria città, portando linguaggi differenti ma complementari: dalla pittura alla street art, dal linguaggio pop a quello neo figurativo. Niente mostra a “tema” insomma. La mostra è a cura di Martino Bizzanelli, Roberto Clerici e Dario Luzzani.

La cornice del Chiostrino Artificio verrà quindi ripensata in funzione di una mostra molto più invasiva e coinvolgente, in grado di stupire e meravigliare lo spettatore. Un inizio 2020 dedicato all’arte nella sua forma più pura, in grado di creare legami, porre domande, fare ragionare, disprezzare e farsi contemplare. 
Perché, in fondo, non è questo quello che fa l’Arte?

X